La profezia…di Sidro

Tra poco berlusconi cadrà, ma noi continueremo a non renderci conto che è solo un fantoccio, un pupazzo, come tutti gli altri.

Al suo posto arriverà un altro pupazzo. Forse meno volgare, meno vanitoso, meno egogentrico. Forse un po’ più garbato, un po’ più pacato, cosicchè ci faranno credere di poter pensare: “Eh, questa volta si che abbiamo cambiato pagina, questo è uno serio. Non che mi piaccia eh, per carità, però per lo meno quando parla è coerente, dice cose sensate.”… Read More La profezia…di Sidro

Letargo

Che macchina straordinariamente complessa e misteriosa è la mente. Malgrado ciò che in genere siamo portati a pensare essa è costantemente programmata per piazzare ostacoli anziché rimuoverli, creare problemi più che risolverli. È un tappo sulla realtà anziché una sua rivelatrice.

Se non apprendiamo a dominarla da subito e a svelare i suoi inganni, si trasforma rapidamente nel nostro peggior nemico.
Read More Letargo

CONSUMARE

Con la creazione di nuovi agglomerati economici, il ruolo sempre più importante delle banche centrali e lo stretto rapporto di queste con le forze politiche, il potere è traslato in un processo quasi osmotico, dalle terze alle prime due.
La differenza rispetto al passato è che la gestione di questo potere non è più chiara e palese, ma opera occultamente attraverso un sistema politico, svuotato ormai di ogni riferimento ideologico.
La maggior parte dei capi politici del mondo occidentale sono: o ridotti a semplici marionette nelle mani delle corporazioni economiche, o invischiati in rapporti d’interesse con le suddette, o, come nel caso del cavaliere, rappresentano sia l’una che l’altra parte, creando non pochi problemi di schizofrenia comportamentale.… Read More CONSUMARE

O me! O life!

Non poteva che essere Rivka la prima cliente del Caffè. Da anni ormai, comunichiamo solamente attraverso dispositivi virtuali, eppure ci sono poche persone che sento altrettanto vere e reali come lei. Si guarda attorno incuriosita, mantenendo la presa salda sulla sua macchina fotografica perennemente al collo, poi con passo leggero e tranquillo si avvicina al… Read More O me! O life!

SI APRE

Do un’ultima occhiata in giro. Mi sembra tutto a posto. I tavoli sono in ordine, i bicchieri lucidati, la macchina del caffè, accesa da stamattina, ha già fatto il suo rodaggio. Penso proprio di essere pronto. Giro il cartello di apertura attaccato al vetro della porta di ingresso e mi piazzo dietro al bancone. E… Read More SI APRE